Mappa mentale: Come organizzare le tue idee

MAPPA_MENTALE

Per mettere in atto delle belle idee è fondamentale riuscire ad organizzare tutte le variabili per non trascurare nessuna informazione. Il modo migliore per far sì che questo possa avvenire è tramite la creazione di una mappa mentale.

Questo tipo di sviluppo del ragionamento non serve unicamente a realizzare tutto quello a cui abbiamo pensato, ma anche e soprattutto per riuscire a vedere la nostra idea avviata e sviluppata da un’altra persona. L’organizzazione è molto semplice: si pensa ad un tema centrale, e da questo tema si scrivono le idee derivate ad altri elementi che si colleghino al concetto principale.

 

Perché fare una mappa mentale?

Organizzare le idee è una mossa importante per riuscire a pianificare una strategia d’azione e per fare gli aggiusti necessari.

Tramite la mappa mentale, si riesce ad avere una visione generale di tutto in contenuto collegato al tema in modo veloce e intuitivo, trovando le connessioni tra le diverse idee ed essendo in grado di memorizzare le informazioni molto più facilmente.

La mappa mentale aiuta anche nella costruzione collettiva di un’idea, come viene fatto di solito durante un processo di “brainstorming” dove tante volte ognuno dei partecipanti aggiunge un pezzo alla creazione del puzzle.

 

Come sviluppare una mappa mentale potente

Non pensare che ci vogliano delle grandi risorse per crearsi una mappa mentale di qualità. Basta solo una penna, un pezzo di carta e ovviamente un cervello.

Esistono anche dei software gratuiti online per la creazione di mappe mentali.

La cosa più importante è seguire queste regole:

  • Definire un tema centrale qualsiasi, metterlo al centro e rappresentarlo con una parola o simbolo;
  • Partendo dall’idea centrale bisogna indicare ogni elemento che abbia una connessione diretta con il tema. Utilizzare simboli, parole e colori diversi per ognuna di loro;
  • Fai la stessa cosa con gli elementi secondari creati dall’idea centrale, fino ad’arrivare all’obiettivo finale;
  • Per concludere, stabilire le connessioni tra tutti gli elementi per vedere quali hanno relazioni tra di loro e quali sono indipendenti.

Le mappe mentali fungono da guida per tirare fuori dalla carta tutte le strategie per il raggiungimento di un obiettivo.

Se ti piace il mio post troverai tanti altri sul mio Blog, io ho anche un corso online che viene svolto due volte all’anno e che insegna tutti i passi per sviluppare una startup online. Se scarichi il mio libro Guerra della persuasione che può essere acquistato tramite questo link, o che puoi anche scaricare i primi due capitoli gratuitamente, riceverai più informazioni sul corso direttamente sulla tua mail.

Se ti piace il post iscriviti anche alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...