Come creare una team e dare autonomia ai collaboratori

team.png

Oggi tanto si parla del “empowerment”, ciòè, saper delegare i compiti ai nostri collaboratori diretti. Un grande leader è quello che è in grado di delegare e creare l’autonomia necessaria senza il controllo eccessivo. Lui garantisce la fiducia per le prese di decisione e lascia spazio di manovra ai suoi dipendenti per far sì che anche lui sia più libero per concentrarsi su altri compiti. Questo è proprio il concetto di “empowerment” ( non so come sarebbe tradotto in italiano, come non so neanche se la maggior parte degli imprenditori italiani è in grado di capire questo concetto). Però, se ti interessa l’argomento questo post fa per te.

 

L’importanza del “empowerment” nell’ambiente lavorativo

La figura del capo storicamente è attribuita a una persona rigida, arrogante e tante volte considerata cattiva, e le teorie moderne della leadership hanno invertito completamente il modo in cui una squadra va gestita. Il leader moderno è visto come una figura democratica e che stimola la partecipazione dei suoi subalterni.

Ci sono tanti tipi di leadership, ma tanti studi dimostrano che la leadership democratica è quella che resiste meglio nella crescita di un business, soprattutto nei periodi di crisi. La figura del leader è sempre forte, ma non esiste la rigidità e l’utilizzo della sua posizione per forzare alcune prese di decisione. Invece, il leader democratico incoraggia e crea una forte connessione con il suo staff, preoccupandosi non solo con i risultati, ma anche con la motivazione della squadra ed il suo benessere.

Questo tipo di atteggiamento aumenta “l’empowerment” dei collaboratori, e le aziende che utilizzano questo tipo di leadership di solito hanno un livello di motivazione molto alto e di conseguenza producono risultati migliori.

 

Come stimolare “l’empowerment all’interno della tua azienda”?

Il primo suggerimento è quello di assumere una postura di leadership democratica, e questa cultura si deve diffondere all’interno dell’azienda dai piani più alti fino a quelli più bassi riuscendo a interagire e ad aiutare a tutti nello stesso modo indipendentemente dal livello gerarchico. Incentivare, dimostrare strade diverse, motivare e alla fine ovviamente controllare i risultati in modo chiaro e uguale per tutti.

Un’altra abilità molto importante è quella di saper parlare e soprattutto saper ascoltare. Essere aperto al dialogo, alle critiche e ai suggerimenti sempre. In questo modo le persone si sentiranno libere di parlare direttamente con te sui veri problemi aziendali. Per garantire l’autonomia i collaboratori si devono fidare di te e avere rispetto, che è molto diverso da aver paura.

Stimolare “l’empowerment” all’interno della tua azienda garantisce che il tuo business riesca a camminare da solo. Diventa più facile delegare i compiti e “sgonfiare” l’eccesso di lavoro su di te uscendo dall’operatività ed entrando sempre di più nella gestione del processo.

 

 

Se vuoi sapere di più sull’imprenditoria online, io ho un corso online che viene svolto due volte all’anno e che insegna tutti i passi per sviluppare una startup online. Se scarichi il mio libro Guerra della persuasione che può essere acquistato tramite questo link, o che puoi anche scaricare i primi due capitoli gratuitamente, riceverai più informazioni sul corso direttamente sulla tua mail.

Se ti piace il post iscriviti anche alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...