Come usare le obbiezioni per vendere di più?

obbiezioni

Le offerte generano sempre tantissime obbiezioni nella testa dei clienti. Anche le offerte quando sono molto buone tante volte possono sembrare delle fregature, come se ci fosse qualcosa di nascosto dietro. Proprio per questo in questo post ho deciso di scrivere su come raggirare questa situazione.

 

Creare l’obbiezione tramite un’offerta ben elaborata

Può sembrare strano, ma il mio primo suggerimento per finire con delle obbiezioni in una vendita sta proprio nel fatto di stimolare la nascita di una obbiezione. E in questo caso un’obbiezione molto specifica, cioè, far sembrare che l’offerta sia così buona che le persone si domandino se può essere vera o meno.

Se le persone non arrivano a farsi la domanda, molto probabilmente non hanno neanche bisogno del tuo prodotto. Perciò, durante la presentazione di quello che devi vendere devi sempre fare un tipo di offerta ben elaborata utilizzando al massimo tutte le leve mentali possibili come già descritte nel mio libro Guerra della persuasione.

 

In questo modo e molto naturalmente il tuo pubblico riuscirà a vedere il potenziale del tuo prodotto o servizio e comincerà a farsi delle domande sulla vera funzionalità di quello che offri. Da questo momento in poi si può partire alla prossima fase.

 

Annullare tutte le obbiezioni

Dopo la creazione della prima obbiezione per attirare l’attenzione, bisogna concentrarsi sul fatto di riuscire ad annullare tutte le altre.

Ascoltare bene quello che le persone chiedono è la linea guida per capire come ragionano le persone. Dopodiché è necessario creare un qualche tipo di connessione con la persona con cui interagisci.

Usare la simpatia è un modo per portare avanti il dialogo e aumentare la probabilità di conversione.

 

Se vuoi sapere di più sulle vendite e l’imprenditoria online, io ho un corso online che viene svolto due volte all’anno e che insegna tutti i passi per sviluppare una startup online. Se scarichi il mio libro Guerra della persuasione che può essere acquistato tramite questo link, o che puoi anche scaricare i primi due capitoli gratuitamente, riceverai più informazioni sul corso direttamente sulla tua mail.

Se ti piace il post iscriviti anche alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...