Email Marketing per clienti inattivi: Come riprendere il rapporto?

email-marketing_2.png

Con il tempo la comunicazione aziendale tramite email verso i nostri clienti tende a saturarsi. Per sbloccare questa situazione puoi fare due cose: sviluppare nuovi clienti o riattivare il rapporto con i vecchi. Se non lo sai, è statisticamente comprovato che ricuperare clienti inattivi costa 7 volte di meno rispetto ad acquisire un cliente nuovo, perciò, non esiste niente di più sano dal punto di vista economico per un’attività che imparare a fare l’Email Marketing per riattivare i clienti che non acquistano da qualche tempo.

 

Clienti persi x clienti inattivi

Prima di implementare qualsiasi azione devi qualificare i tuoi clienti. I clienti persi sono quelli che sono andati dal concorrente o non sono più intenzionati a ricevere le vostre comunicazioni concludendo il rapporto con la vostra azienda per fattori interni o esterni.

I clienti inattivi invece sono quelli che non acquistano più da molto tempo, però aprono le mail avendo un interesse relativamente “freddo” verso la tua attività.

 

 

E-mail per i clienti inattivi: creare leve mentali per riattivare il rapporto

Dal momento in cui identifichi i clienti inattivi devi sviluppare il suo storico. Da questo momento in poi si riesce a creare soluzioni personalizzate con delle leve mentali specifiche per riattivare il rapporto. (Se vuoi sapere di più sulle leve mentali puoi leggere il mio libro Guerra della persuasione).

Come esempio, possiamo prendere una petshop dove il cliente che ha comprato un gattino e prodotti per quel gattino non acquista niente da 90 giorni. Come puoi procedere?

Puoi riattivare il contatto parlando delle fasi della vita del gattino e dei prodotti specifici per la fase in cui si trova quel gattino preso nel tuo negozio, magari con delle offerte specifiche proprio su misura per quel cliente. Però, non cercare mai di vendere il prodotto in modo esplicito. Per prima cosa bisogna sviluppare un dialogo e riconquistare la fiducia del consumatore riattivandolo all’interno del nostro imbuto di vendita.

 

 

Facendo pressione con delle leve mentali

Un cliente inattivo in termini tecnici anche conosciuto come una “Lead fredda”, ossia, un cliente che ha perso l’interesse verso la tua attività può staccarsi facilmente e andare ad acquistare dalla concorrenza. Perciò, non essere insistente. Cerca di incutere la curiosità e di usare il senso di urgenza in ogni email.

E come possiamo farlo?

In tutti questi contesti le leve mentali funzionano in modo attivo per attirare l’attenzione e stimolare la presa di decisione.

Se hai un CRM nel tuo negozio online usa i dati per ottimizzare i risultati. Il segreto per riuscire a riattivare il rapporto è quello di utilizzare tutte le informazioni disponibili per comunicare direttamente con i suoi “dolori e piaceri” riattivando l’interesse e la fiducia per indirizzare il “momentum” verso la conclusione dell’acquisto.

 

 

Se ti piace questo post e vuoi sapere di più su come sviluppare il tuo business online tramite l’uso dell’email marketing scarica il mio ebook gratuito Come creare il business che amo a costo zero in questo link.

Iscriviti alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...