Come vendere di più usando una fila?

People standing in line

Se hai un’attività e hai paura che la fila che sia crea all’ingresso possa allontanare le persone, ti sbagli! In questo post parlerò di una leva mentale molto forte che si chiama la Riprova sociale, descritta dal grande psicologo Robert Cialdini nel suo libro “Le armi della persuasione” e nel mio libro “Guerra della persuasione”.

Una fila è capace di attirare molti più clienti all’interno del tuo negozio e questo funziona nello stesso modo anche per i negozi online essendo però strutturate in modo leggermente diverso.

Come una fila grande può aumentare le tue vendite?

Vendere significa fare un’offerta, cioè, proporre un qualcosa a qualcuno sperando di avere una risposta positiva.

Non si fa la vendita solo di prodotti o servizi. Puoi e devi anche essere in grado di vendere un’idea. La cosa più importante è riuscire a convincere qualcuno a prendere una decisione. Per far sì che questo avvenga esistono tante metodologie e sono sicuro che tutte le metodologie convergano verso un unico punto, cioè, l’uso delle leve mentali.

Oggi come oggi esistono migliaia di prodotti e servizi, e questo vuole anche dire tante scelte da fare. Se una persona si deve fermare ad analizzare ogni singola decisione nei minimi dettagli non sarebbe assolutamente in grado, e proprio per questo il nostro cervello crea delle scorciatoie decisionali, soprattutto per quello che riguarda il nostro risparmio energetico.

Se pensi allora alla tua vita come imprenditore o venditore di un qualcosa, cosa potresti fare per stimolare il tuo possibile cliente a trovare una scorciatoia decisionale? Ed è qui che entra l’uso della fila, che come detto prima attiva una leva mentale chiamata Riprova sociale.

La riprova sociale viene percepita come indicatore di successo di un prodotto o servizio basato sul numero di persone che lo utilizzano.

Cioè?

Più lunga è una fila,  più viene dimostrato il quanto le persone vogliono quel prodotto o servizio anche se molti imprenditori cercano di evitarla pensando che possa causare un certo caos.

Però, alla fine è sempre il nostro sistema limbico (la parte del cervello che controlla il processo decisionale) a farci capire che se molte persone sono interessate a un prodotto, servizio o anche un’idea, è perché tutte queste persone sanno un qualcosa che noi non sappiamo.

Un esempio classico dell’uso della fila sono i lanci degli Iphone.

Gli Iphone non sono dei prodotti economici e anche così, nel giorno del suo lancio vediamo file assurde in tutto il mondo, e questa è una grande dimostrazione di riprova sociale per la Apple.

Se cambiamo settore e andiamo a guardare le file delle discoteche, questa è una tecnica molto conosciuta tra di loro, cioè, conoscendo l’uso della riprova sociale come leva mentale, lasciano tante persone fuori ad aspettare in fila facendo sembrare che sia pieno dentro quando in realtà appena entri, vedi la casa ancora vuota o in via di riempimento.

Un altro esempio di riprova sociale molto classico sono i due ristoranti sconosciuti in una via sconosciuta uno di fronte all’altro, come quando si va in vacanza e devi scegliere un ristorante da mangiare. Uno è ancora vuoto, e l’altro comincia a riempirsi. Quale ristorante le persone che arrivano scelgono? Quello già mezzo pieno, perché ancora un’altra volta c’è la riprova sociale a funzionare come leva mentale spingendoci a pensare che tutte quelle persone sanno un qualcosa che noi non lo sappiamo, ed è proprio per questo che sono tutti lì.

Detto ciò, come puoi usare la riprova sociale anche nel tuo business online?

Se hai un’attività online starai pensando in questo momento come sia possibile usare la riprova sociale all’interno del tuo business perché avrai sicuramente una pagina su un social come Facebook, un blog, un canale su Youtube o un sito.

In tutte queste piattaforme il numero di iscritti, visualizzazioni, likes ed i numeri di commenti sono tutti esempi di riprova sociale.

Se hai un canale Youtube con 100.000 iscritti, vuol dire che qualcosa di interessante farai vedere per aver attirato tutto questo audience in torno a te, giusto?

Possiamo potenziare ancora di più la leva della riprova sociale usando un’altra leva mentale che è la “Prova”, cioè, prendiamo le testimonianze positive di quelli che hanno usato il nostro prodotto o servizio e la facciamo vedere come “prova” della nostra qualità.

Ma quindi, dov’è la fila?

Quello che ho voluto dimostrare è che le persone non si devono mettere in fila nel tuo sito, ma devono avere la percezione che esista un grande traffico verso il tuo canale di comunicazione dimostrando che tutte quelle persone sono interessate a un qualcosa che tu possa offrire, essendo una delle leve mentali più forti che esistono nel cervello umano.

Alla fine, chi ha mai fatto un acquisto su un sito online senza andare a controllare le recensioni dei clienti su un prodotto o sul venditore?

Nessuno!

Esistono tante altre leve mentali che possono farti alzare il livello delle vendite ed ognuna di queste leve viene spiegata nel mio libro “Guerra della persuasione” dove descrivo 35 leve mentali ed il loro utilizzo in tanti campi diversi.

Se ti piace questo post e vuoi sapere di più su come vendere di più e sviluppare sempre meglio il tuo business online scarica il mio ebook gratuito Come creare il business che amo a costo zero in questo link.

Iscriviti alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

 

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...