Marketing Virale. Come farlo?

viral_social

Tutti gli imprenditori di successo sanno che gli obbiettivi raggiunti dipendono molto di più da come un prodotto va offerto al mercato che dalle sue caratteristiche tecniche. E per sviluppare una buona offerta ci vuole del tempo, molta pianificazione e conoscenza approfondita del marketing e soprattutto delle leve mentali che possano portare al suo all’acquisto.Oggi come oggi è possibile che molti professionisti riescano a mettersi in evidenza e vendere tantissimo con una velocità che fino a qualche anno fa era assolutamente impossibile, e questo è successo grazie e soprattutto ai social network che hanno permesso il cosiddetto Marketing Virale. Alla fine, la condivisione dell’offerta di un prodotto o servizio viene fatta in tempo reale e può avere una scalabilità inimmaginabile.

Il prossimo step per chi vuole vendere allora è quello di chiedersi come fare il Marketing virale, perché conosciamo la maggior parte degli step per vendere un prodotto o servizio online. Costruire un contenuto che sia un valore aggiunto all’interno di una nicchia di mercato è sicuramente il punto di partenza, ma come si fa a “viralizzare” un contenuto?

 

Ma, è facile fare il Marketing Virale?

La risposta la sappiamo tutti. Assolutamente no. Il marketing virale può portare ad un altissimo livello di conversione però non è così semplice da farlo. Per cercare di indurre la “viralità” in una pubblicità ci vuole tantissima pianificazione e un grande volume di pubblicazioni precedenti per raggiungere e “riscaldare” il nostro pubblico target.

Alla fine, non esiste niente di più semplice che registrare un video, fare una foto o creare un contenuto qualsiasi e pubblicarlo su internet. La vera difficoltà sta nel fatto di riuscire a popolarizzarlo. Perciò, non si devono creare delle aspettative nel fatto che il contenuto diventi virale o meno. La “virabilità” è un movimento di massa, e qualsiasi movimento di massa è caotico facendo sì che non sempre la pianificazione per l’induzione di un movimento di massa funzioni nel modo in cui desideriamo.

 

A questo punto, perché dobbiamo comunque cercare sempre la viralizzazione di un contenuto?

Maggiore è la visibilità di un contenuto, maggiore è la possibilità che le persone conoscano e parlino del tuo prodotto o servizio e di conseguenza si riesca ad aumentare le conversioni. Ma esiste uno step finale dopo la viralizzazione di un contenuto che deve essere curata a perfezione.

Anche se un video ha milioni di visualizzazioni non è sufficiente a vendere se le persone non riescono a trovare un modo per raggiungere la chiusura della trattativa per l’acquisto del prodotto o del servizio.

Perciò, è necessario seguire la stessa logica usata nel Marketing Digitale e produrre contenuti rilevanti, diversi e incentrati sul tuo pubblico target tramite lo studio approfondito di tutte le loro paure, frustrazioni, sogni e desideri e soprattutto canalizzando questo flusso di persone in un unico punto come una pagina di vendita o una Landing page. In questo modo le possibilità di conversione dopo la viralizzazione di un contenuto sono molto maggiori.

 

Se ti piace il post e vuoi sapere di più su come “viralizzare” contenuti e sviluppare il tuo business online scarica il mio ebook gratuito Come creare il business che amo a costo zero in questo link.

Iscriviti alla mia newsletter, metti il mi piace e condividi sui social con i tuoi amici.

Ti saluto!

 

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...