3 suggerimenti per lavorare con più qualità

c77b3c7d34417d2c994bee4c50559f80_mercercognitivepsychology-clipart-multitasking-person_480-455

Lo sapevi che cambiando alcune abitudini puoi diventare una persona più producente? Scelte intelligenti riusciranno ad ottimizzare il vostro tempo ed aumentare la vostra produttività. I miei 3 spunti per migliorare il modo di lavorare sono: definire le priorità, crearsi una routine e fare delle pause lungo la giornata.

Definizione delle priorità

L’importanza non è la quantità, ma la qualità. Prima bisogna separare le attività per ordine d’importanza per poi cercare di portare a termine quelle più importanti senza aver iniziato tante attività diverse lasciando alla fine tutte in sospeso.

Anche se la quantità non è la cosa più importante, bisogna comunque stipolare una certa quantità di attività da fare ogni giorno. Se non avete l’abitudine di contare quante attività siete in grado di fare lungo la giornata, cominciate con 3 semplici attività aggiungendo una in più ogni giorno finché riuscirete a capire quale sarà il vostro limite.

Se sei una persona che organizza tante riunioni, un cosa importante è preparare uno “script” di quello che sarà detto durante la riunione per risparmiare del tempo a tutti.

Crearsi una routine

Avere una routine aiuta molto nella produttività. Eseguire le stesse attività ogni giorno è un modo per aiutare il nostro cervello a fare le cose più velocemente risparmiando più tempo ed energia oltre a creare un maggior senso di organizzazione nel lavoro.

Fermarsi alcune volte lungo la giornata

Può non sembrare, ma fare delle pause lungo la giornata è una buona strategia per ricaricare il cervello. E qual’è il miglior momento per fare le pause? Possono essere 2 o 3 volte al giorno in orari prestabiliti da te, o ogni volta che una attività viene conclusa. Basta scegliere quello che meglio si adatti alla tua situazione.

Una cosa importante però è non fare degli intervalli troppo lunghi per non perdere la concentrazione nella prossima attività. 15 minuti possono bastare per andare in bagno, prendere un caffè o mangiare qualcosa. La pausa pranzo è ovviamente importante ma non deve essere lunghissima e cercate di non mangiare troppo, altrimenti lavorare nel pomeriggio sarà un po’ più complicato.

Queste sono alcune semplici idee che possono sicuramente aiutare ad aumentare la vostra produttività al lavoro.

Se vi piace il post lasciate un commento, scrivetevi alla mia newsletter e condividete sui social.

Saluti!

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...