Marketing relazionale. Come ottimizzare le relazioni nel mondo digitale?

marketing-de-relacionamento-1024x648

Come portare ad un livello più alto la nostra relazione con i nostri clienti? E la risposta è molto semplice ma non scontata. Bisogna trasmettere un qualsiasi tipo di informazione che possa essere un valore aggiunto nella risoluzione dei problemi dei nostri clienti o potenziali clienti, ma soprattutto in modo completamente gratuito, perché così attiviamo la leva mentale della reciprocità. Chi non ha mai assaggiato dei biscottini all’ipermercato ed è finito per comprare tutto il pacco? 🙂  

Cos’è questo valore aggiunto?

I soldi non sono l’unica cosa a rappresentare il valore nella nostra società. Ricordiamoci che esistono anche i beni fisici, ma sopratutto un altro tipo di bene che ha guadagnato molto valore percepito nella nostra società. Parlo dei prodotti collegati all’informazione. Sono un tipo di bene con una domanda crescente in un mercato completamente aperto e sotto sviluppato. Oggi le persone hanno bisogno più che mai di informazione e vanno a cercarla in modo completamente autonomo su internet. Se riesci a veicolare l’informazione che hai ad un qualsiasi tipo di audience, l’affare è fatto! Si monetizza tutto e la scalabilità può arrivare a livelli planetari come succede a tanti produttori di prodotti di informazione che oggi riescono con il lancio di un singolo prodotto a generare in pochi giorni dei numeri pazzeschi. 7, 8, 9 cifre. Alcuni personaggi ormai come Andrei Parabellum (uno dei più grandi players in Russia, per quello che riguarda gli infoprodotti), comincia già a parlare delle 10 cifre. E tutto questo nel lancio di un singolo prodotto e nel giro di massimo una settimana. Sembra una pazzia?

No, tutto vero!

In Brasile abbiamo un altro caso. Si chiama Erico Rocha ed ha portato il prodotto THE LAUNCH FORMULA di Jeff Walker, personaggio ormai indiscusso che con il suo sistema è riuscito ad entrare in qualsiasi nicchia di mercato generando sempre cifre astronomiche.

Avendo dato una panoramica sulle possibilità di questo mercato ancora in nascita, la domanda sorge in modo spontaneo. Cosa fa tutta questa gente per raggiungere questi numeri. E la risposta è molto semplice. Tutto il lavoro va fatto con base nel marketing relazione, dove più sai gestire il rapporto con il potenziale cliente, e più le possibilità di conversione sono maggiori.

Il cliente

La tendenza di un essere umano è quella di acquistare un prodotto o servizio da un un’altra persona che abbia generato in lei un certo grado di simpatia (che è sempre una leva mentale). E per questo è importante investire in materiale gratuito di qualità. La persona si sentirà aiutata e tenderà a tornare da te per reperire più informazione. L’importante è che l’informazione sia quella adatta alle problematiche di quella nicchia di mercato. E qua ci aiutano proprio le nostre Lead che ci indicano la direzione da prendere con tutte le obbiezioni create durante il percorso relazionale. Il creatore del prodotto è generalmente visto come un’autorità (altra leva mentale) perché è in grado di risolvere il problema richiesto da quella nicchia, e questo fa si che le obbiezione diventino la guida per la creazione di un prodotto.

Come capisco se sto trasmettento valore aggiunto?

Uno dei metodi è quello di farsi 3 domande:

1- Potrei vendere questa informazione?

Se il materiale è un valore aggiunto così alto che possiamo chiedere i soldi per quella informazione, siamo già ad un buon punto.

2- Le persone pagherebbero per questa informazione?

Questa domanda sembra molto simile alla prima, ma in realtà l’origine della domanda parte dall’acquirente e non dal produttore. Quindi, bisogna assolutamente conoscere in modo profondo il vostro audience ed il vostro mercato, perché solo così riusciremo a capire se sono preparati a consumare quel tipo di prodotto.

La terza domanda, in realtà non è una domanda ma si un feedback.

3- Quando persone che sono già all’interno di questo mercato dicono che dovresti chiedere dei soldi per l’informazione consegnata.

Questa per me è l’indicazione finale che il prodotto ha grande possibilità di essere monetizzato.

Conclusione

– Bisogna concentrarsi nella qualità del materiale consegnato.
– Bisogna creare materiale che risolva i problemi di quella nicchia di mercato
– Ascoltare le obbiezione è la strada migliore per capire i problemi.

Per chiudere, vi consiglio di pubblicare almeno una volta alla settimana su qualsiasi canale di comunicazione per mantenere vivo il rapporto con l’audience creato.

Vi possono copiare, possono rubare le vostre idee, ma una cosa è certa. Nessuno può portarvi via l’audience e la relazione che avete sviluppato con queste persone. Ed è li che vi dovete concentrare per ottimizzare il vostro marketing relazionale.

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...