Il mindset del risultato per l’imprenditore (e non solo)…

imprenditore

Tante volte mi sono chiesto perché alcuni imprenditore riescono a portare a casa il risultato pianificato ed altri no. Ed è su questo che volevo parlare. Su un qualcosa che io definisco come il CICLO DEL RISULTATO. 

“Mantenere sempre la costanza e la direzione ti porta a grandi risultati, anche se a piccoli passi”

Un moto che ho sentito ieri da un grande imprenditore durante una cena, che si è incastrato a perfezione con una mia mappa mentale per l’ottenimento di qualsiasi risultato.

Ottenimento risultato2

Questa mappa mentale io la uso da sempre come tante altre mappe mentali che mi aiutano nel “problem solving”. Per chi vuole sapere un po’ di più sulle mappe mentali può andare a cercare i libri di Tony Buzan su internet. Ma tornando su questa mappa, questa è la base per l’ottenimento di qualsiasi risultato. Trovare un nuovo lavoro, dimagrire, vincere una gara, qualsiasi sia il tuo obbiettivo. Tutto parte dal desiderio di raggiungere un obbiettivo e da li si creano le strategie e tattiche che porteranno ad un risultato.

Ma molta attenzione qui!!!

La pianificazione del tutto non può mai durare più del 20% dell’esecuzione della parte operativa. Quindi, se lavori 10 ore al giorno, cerchi di dedicare massimo 2 ore a strategie e tattiche, le altre 8 ore devono essere impegnate nella parte operativa. E solo così potrai veramente raggiungere l’obbiettivo desiderato.

Ma non finisce qui. La parte operativa creerà un risultato, e questo risultato deve essere misurabile al massimo per capire se siamo sulla strada giusta. Ed in base al risultato ottenuto paragoniamo con l’idea di partenza e facciamo le dovute correzioni necessarie per il costante miglioramento del sistema.

Questo sistema può e deve essere applicato ogni volta che vogliamo raggiungere un risultato specifico.

Prendiamo come esempio una persona che vuole dimagrire. La strategia della dieta dura pochissimo. Molto meno del 20% di tutto il processo operativo. Poi, per ottenere il risultato cosa bisogna fare? Seguire la strategia scritta sulla carta e misurare i risultati sempre che possibile.

E perché ho deciso di scrivere su questo argomento??? 

Perché stranamente nelle aziende dove ho lavorato come consulente, ho capito che questo concetto di base è proprio quello che separa l’imprenditore che ottiene risultati rispetto a quello che non raggiunge i suoi obbiettivi. Può sembrare una cosa semplice, o addirittura stupida e scontata. Ma credetemi. Non è proprio così!!!

Tante volte l’imprenditori si concentrano proprio sulla parte strategica e questo finisce per diventare un circolo vizioso dove non se ne esce più, perché non riescono neanche più a stare dietro alla parte operativa che dovrebbe essere quella che occupa più tempo in una giornata lavorativa.

Questo è un concetto che mi è sempre servito ed ha sempre funzionato ogni volta che ho avuto bisogno di raggiungere un obbiettivo qualsiasi.

Spero che questo concetto possa essere di aiuto a qualcuno che ne abbia bisogno.

FERMATEVI, ALLONTANATEVI E GUARDATE IL VOSTRO QUADRO GENERALE!!!

Trasformiamo il circolo vizioso in circolo virtuoso!!!

Bruno Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...